Home Company
Profile
Real
Estate
Private
Equity
Renewable
Energy
Sign in Login
English version Italian version     
 
  Show all news
  Real Estate
  Private Equity
  Renewable Energy

Thursday 24 April 2008
Category: Real Estate
Pirelli Re: Fondo Tecla Uffici cede immobile per 6,4 mln
Tecla Fondo Uffici, fondo comune di investimento immobiliare ad apporto quotato in Borsa, ha venduto un immobile a Pistoia per un importo di 6,4M, con una plusvalenza lorda del +56,5% rispetto al book value del 17,9% rispetto all’open market value. L’open market value è stato determinato dall’esperto indipendente CB Richard Ellis al 31 dicembre 2007. L’edificio ad uso terziario con una superficie lorda complessiva di circa 3.400 mq, è situato in Via del Molinuzzo, 5 ed è stato acquistato da un operatore immobiliare privato. L’immobile è locato con un reddito annuo di 386.644 euro (yield del 7,1% sull’OMV)
Sunday 30 March 2008
Category: Private Equity
Italia M&A Award 2008
La fusione UniCredit-Capitalia è stata premiata come operazione dell’anno. Riconosciuta come portatrice di una valenza particolarmente positiva per la competitività del Sistema Italia, la fusione UniCredit-Capitalia si è aggiudicata l’M&A Award 2008 come operazione dell’anno. Sono state premiate anche altre operazioni: l’acquisto di Endesa da parte di Enel, l’acquisizione di Oakley da parte di Luxottica, la conquista della Madaus Pharma da parte della Rottapharm della famiglia Rovati, la fusione fra Lse e Borsa italiana. La cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 10 marzo, presso il Centro Svizzero di Milano. L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, è promossa da KPMG e Fineurop Soditic, con il patrocinio di Università Bocconi, AIFI e Class Editori. Il 2007 è stato infatti l’anno d’oro per il mercato italiano delle fusioni e acquisizioni, con operazioni chiuse per un controvalore di 147,7 miliardi di euro (+47,7% rispetto ai 100 miliardi del 2006). Superato nettamente quindi il precedente record di 135 miliardi di euro che risaliva al 1999. In termini di volumi invece sono state perfezionate 443 operazioni, un dato sostanzialmente in linea con quello dello scorso anno. L’internazionalizzazione si sta affermando sempre di più come uno dei fattori distintivi del mercato M&A italiano, sia in entrata che in uscita. Infatti, sono state ben 198 le operazioni cross border (Italia su estero ed estero su Italia) pari a circa il 45% del totale. Di queste, ben 116 hanno riguardato acquisizioni all’estero da parte di aziende italiane, per un controvalore di circa 60 miliardi di euro. Un dato che rappresenta un nuovo primato, confermando anche a livello di sistema Paese, la vitalità dell’imprenditoria italiana. Le acquisizioni di aziende italiane da parte di investitori esteri sono state 82 per un controvalore di 27,4 miliardi di euro. Tra queste vale la pena ricordare l’acquisizione di Fastweb da parte dell’elvetica Swisscom (3,1 miliardi di euro) e il passaggio di Cariparma, Friuladria e di 210 sportelli bancari da IntesaSanPaolo alla francese Credit Agricole per 5,9 miliardi di euro. Uno dei settori più dinamici in termini di volumi di attività è stato il consumer market (beni di largo consumo, food & beverage, lusso, etc.) con 110 operazioni che però hanno taglia piuttosto modesta (l’intero controvalore è pari ad appena 10 miliardi di euro). Il processo di consolidamento continua a ritmi sostenuti nel settore finanziario con 92 operazioni pari ad oltre 62 miliardi di euro. Tra queste (oltre ad Unicredit-Capitalia) si possono evidenziare la fusione tra BPVN e BPI per 6,7 miliardi e quella tra BPU e Banca Lombarda per 6,1 miliardi. Infine, rimane molto attivo anche un altro settore regolamentato come quello energy & utilities con 36 operazioni per 41 miliardi di controvalore. I fondi di Private Equity hanno realizzato oltre il 15% del totale delle operazioni in Italia per un controvalore che sfiora i 10 miliardi di euro. Tra queste va sottolineata l’acquisizione del Fondo Permira su Valentino, uno dei marchi storici del Fashion italiano, rilevato per 1,4 miliardi di euro. Il 2007 si è rivelato anche un anno particolarmente positivo per le IPO. Sono state, infatti, 31 i collocamenti al listino milanese, tra cui spicca l’OPV (Offerta Pubblica di Vendita) di Prysmian da 1 miliardo di euro, mentre anche da noi per la prima vo lta si è assistito alla quotazione di fondi di Private Equity con le IPO di Mid Industry Capital e Cape Listed Investment Vehicle In Equity.
Tuesday 18 March 2008
Category: Real Estate
Henderson avvia distribuzione fondo su real estate
Henderson Global Investors ha avviato la distribuzione in Italia del nuovo fondo Pan European Property Equities Alpha Plus, nuovo comparto specialistico della Sicav Henderson Horizon. Il fondo e’ un azionario paneuropeo long/short specializzato nel settore immobiliare. Il fondo investira’ principalmente in societa’ con le migliori prospettive di crescita, tra cui anche societa’ a minor capitalizzazione e societa’ che investono e sviluppano progetti immobiliari nei mercati emergenti dell’Europa centrale e orientale
  Pagine totali: 36
[ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 ]  
pagina: 25
 

Are you interested in promoting your assets partering with SIMI?

Submit

Are you looking for specific assets in Italy?

Submit


Go to news section

Comprehensive directory of frequently asked questions about services SIMI offers

FAQ





Contact Us | Privacy | Sitemap | Credits

HomepageAdd to FavoritesSitemapContact Us